Play! Music Store - Strumenti Musicali Roma
Ciao, Accedi   I miei ordini  |  Novità  |  Black Week  |  B-Stock  |  Usato  |  Offerte  |  Tutti i marchi

Chitarra Costosa + Ampli Economico VS Ampli Costoso + Chitarra Economica: quale scegliere?

Chitarra Costosa + Ampli Economico VS Ampli Costoso + Chitarra Economica: quale scegliere?

In questo articolo cercheremo di rispondere ad una delle domande più frequenti che ogni chitarrista si è posto almeno una volta nella vita: “Qual è meglio scegliere? Una chitarra costosa e un amplificatore economico? Oppure un amplificatore costoso e una chitarra economica?”

Probabilmente, anche tu hai cercato di dare una risposta a questo quesito senza riuscirci. Abbiamo deciso di confrontare un amplificatore di fascia alta (650 €) con uno di fascia media (250 €) e una chitarra costosa (699 €) con uno strumento a prezzo contenuto (250 €). Il valore totale della coppia è in ogni caso di circa 1000 €.

L’obiettivo di questo articolo è di consigliarti in che tipo di strumentazione investire quando si hanno a disposizione un po’ di risparmi da parte. È meglio suonare con una chitarra economica e investire sull’ampli? Oppure cambiare chitarra e conservare lo stesso amplificatore?

Guarda il video completo oppure continua a leggere l'articolo.

Chitarra economica e amplificatore costoso o Chitarra costosa e amplificatore economico?

La chitarra che abbiamo scelto per la prima coppia è la EKO Tero. Questo modello presenta un pickup humbucker e un single coil, ma ciò che fa dello strumento un’opzione economica è il manico i cui tasti sono ruvidi e non particolarmente smussati. Inoltre, i due pickup non sono perfettamente bilanciati e la finitura non sembra naturale, sensazione che si avrebbe su chitarre molto più costose. In ogni caso, la EKO Tero ha una forma Telecaster tradizionale e presenta un action perfetto.

Ad accompagnare la EKO Tero, abbiamo deciso di utilizzare il Fender Bassbreaker 18/30. Il Bassbreaker è il classico amplificatore valvolare con soltanto due canali: pulito e un leggero overdrive. Ci sono pochissimi controlli, giusto qualche equalizzazione, nessun effetto, nessun riverbero e nessun loop effetti.

La chitarra scelta per la seconda coppia è la Yamaha Revstar RS620. È uno strumento professionale, che non fornisce la sensazione di avere a che fare con una chitarra economica. La tastiera si presenta perfetta, i tasti sono smussati, gli humbucker sono splittabili, la costruzione è simil Les Paul. Tutta la chitarra è progettata in maniera egregia.

L’amplificatore che abbiamo deciso di accoppiare alla Yamaha Revstar RS620 è il Marshall CODE 50. La serie CODE spopola tra tutti i chitarristi che vogliono acquistare il loro primo amplificatore. Parliamo di un ampli digitale di 50 watt, molto funzionale, il cui prezzo si aggira intorno ai 250 €. Il CODE 50 presenta alcune caratteristiche interessanti come il controllo direttamente dallo smartphone, gli effetti integrati e le simulazioni di suono. Per chi ha un budget limitato e vuole anche capire determinate dinamiche, è sicuramente un’ottima scelta.

Ascolta il confronto tra i due rig:

Chitarra Costosa + Ampli Economico VS Ampli Costoso + Chitarra Economica: opinioni finali

Ciò che ci resta da capire adesso che abbiamo presentato gli strumenti è la seguente domanda: “Pensando di partire con il Marshall CODE 50 e la EKO Tero, in cosa ci conviene investire il nostro budget? Ampli costoso o chitarra costosa?”

Partendo dal rig con la EKO Tero, capiamo quali sono i pro e i contro di investire in un amplificatore valvolare e in una chitarra elettrica economica.

PRO:

  • La chitarra economica su un amplificatore costoso suona bene. Essendo un amplificatore valvolare, la qualità del suono è tale da farci dimenticare di suonare una chitarra economica. Sicuramente in termini di qualità sonora è superiore alla coppia con la Yamaha Revstar. Il suono del Fender Bassbreaker è completamente diverso dal suono digitale del Marshall CODE 50.
  • Il volume del Fender Bassbreaker è decisamente superiore rispetto al Marshall CODE 50.

CONTRO:

  • Il Fender Bassbreaker è un amplificatore limitato perché consente di accedere solamente a due suoni: pulito e overdrive. Ciò significa che una volta che avrai sostenuto una spesa per l’amplificatore, dovrai investire altro denaro per effetti e pedaliera.

Quali sono i pro di aver investito su una chitarra costosa e di aver conservato il tuo amplificatore di fascia economica?

PRO:

  • Purtroppo, l’elemento che comanda nel suono è sempre l’amplificatore. Pertanto, qualsiasi tipo di chitarra venga collegata ad un amplificatore scadente, il suono che otterrai sarà sempre mediocre. Non è il caso del Marshall CODE 50, il quale è un amplificatore di buona qualità. Inoltre, il suono caldo della Yamaha Revstar aiuta sicuramente ad avere un risultato tutto sommato accettabile.
  • Non possiamo non sottolineare il fattore psicologico di suonare con una chitarra di fascia alta e nuova. Avere una chitarra nuova cambia la tua prospettiva, ti consente di suonare meglio e spinge a migliorare le tue qualità di chitarrista.

CONTRO:

  • Il Marshall CODE 50 rimane un amplificatore economico. Per quanto la Yamaha Revstar sia uno strumento ottimo, non potrà mai modificare la natura dell’amplificatore stesso.

Adesso che hai capito quali sono i pro e i contro di entrambi i rig, ti starai chiedendo: “dove devo investire i miei soldi?”

Con questo opzioni di acquisto e con un budget sui 600/700€, l’acquisto migliore da fare è la Yamaha Revstar. Il CODE 50 è un amplificatore accettabile e sicuramente adatto per suonare in casa. Probabilmente se questo è il tuo primo investimento, non sei un chitarrista professionista che suona su grandi palchi e non avrai bisogno di amplificatore valvolare di 50 watt.

In fin dei conti, una buona chitarra con un corretto set up è in grado di migliorare da sola la qualità di un chitarrista. Un’altra alternativa potrebbe essere spendere di meno per l’amplificatore, scegliendo un’opzione con 5 watt e conservare il resto dell’investimento per assemblare una prima pedaliera. Quale sarà la tua scelta?

StrumentiMusicali.net s.r.l. - s.s. 172 Zona Industriale - 74123 Taranto - P.IVA 02502030733 - Cap.Soc. € 100.000 i.v.
Copyright © 2003-2021 Funkin - All rights reserved - È vietata la riproduzione anche parziale
StrumentiMusicali.net è rivenditore autorizzato di tutti i marchi
Strumenti Musicali - Strumenti Musicali Usati - Strumenti Musicali Roma - Trova Musicisti, Cantanti e Band (*) Mex pub. con finalità promozionale. Offerta di credito finalizzato valida dal lunedì 22 novembre, 2021 a martedì 30 novembre, 2021 come da esempio rappresentativo riportato nella presente comunicazione pubblicitaria. Promozione a Tasso zero in 10 mesi per importi a partire da 350 €, decorrenza media prima rata a 30 giorni. Prezzo del bene 500 €, TAN fisso 0.00%, TAEG 0.00% in 10 rate da € 50.00 . Spese e costi accessori azzerati. Totale del credito: € 500,00, totale dovuto: € 500,00. Prezzo del bene 1500 €, TAN fisso 0.00%, TAEG 0.00% in 20 rate da € 75.00 . Spese e costi accessori azzerati. Totale del credito: € 1500,00, totale dovuto: € 1500,00. Prezzo del bene 3000 €, TAN fisso 0.00%, TAEG 0.00% in 30 rate da € 100.00 . Spese e costi accessori azzerati. Totale del credito: € 3000,00, totale dovuto: € 3000,00. Al fine di gestire le tue spese in modo responsabile e di conoscere eventuali altre offerte disponibili, Findomestic ti ricorda, prima di sottoscrivere il contratto, di prendere visione di tutte le condizioni economiche e contrattuali, facendo riferimento alle Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori (IEBCC) presso il punto vendita. Salvo approvazione di Findomestic Banca S.p.A.. "STRUMENTIMUSICALI.NET srl" opera quale intermediario del credito per Findomestic Banca S.p.A., non in esclusiva.
_pM1QUzk3wsfth2Edexalcvh7-8_r6lGKJjPugzUoOzFBNYkg_obPN6a2sMCN9Z63iYQOI_zXBlZxApFMxF1vEaGmX64jOjplncZeVm-GEmwOiUTFdjmtBuo-qhL9mWjOlw6b3cI96DM1_